Roma-Feyenoord è la sfida tra mediani: De Rossi contro Clasie

Clasie

Arriverà domani il debutto della Roma in Europa League e già i tifosi pregustano la possibilità di portare a casa una coppa europea che manca dalla stagione 1960/1961, quando ancora si giocava la Coppa delle Fiere. Per partire col piglio giusto però, la Roma ha bisogno di una vittoria fin da subito per spegnere eventuali animi olandesi e archiviare un discorso che, possibilmente, non dovrà essere rinviato al ritorno di questa sfida. La Roma deve cercare di alzare la china e soprattutto di sfatare il tabù Olimpico che sta diventando un vero e proprio caso: i giallorossi, infatti, hanno ottenuto cinque pari nelle ultime cinque partite. Da sanare, dunque, la sindrome di pareggite acuta. Il Feyenoord affronterà per la prima volta la Roma, dove mai prima si erano scontrate in una competizione UEFA, guidati da Clasie, definito il nuovo Xavi che, da vertice alto si troverà spesso di fronte alla rude faccia di Daniele De Rossi.


Come sempre, una delle zone più calde sarà il centrocampo. Giallorossi e biancorossi rispettivamente guidati da De Rossi e Clasie, scenderanno in campo con due moduli molto simili (una utilizzerà il solito 4-3-3, l’altra partirà con un 4-2-1-3). La differenza sostanziale è il posizionamento del proprio mediano appunto. De Rossi, come sempre, agirà da punto di riferimento tra difesa e centrocampo, diventando il quinto difensore all’occorrenza, e dando avvio alla manovra romanista. Clasie, invece, agirà da centrocampista avanzato, di conseguenza, trovandosi di fronte il centrocampista romano. La sfida sarà tutta da seguire: Daniele De Rossi garantirà la solita intelligenza tattica, grinta e volontà, Jordy Clasie, invece, giovane del 1991, sfrutterà il suo baricentro basso per dare filo da torcere al 16 giallorosso, sopratutto sul piano atletico. E’ un calciatore che non disdegna assolutamente il dribbling ed è facilitato in questo dalla sua rapidità. Nonostante non sia un colosso come statura, riesce comunque a fare l’interdizione egregiamente permettendo spesso ai propri compagni di ripartire in velocità. Ha collezionato 31 presenze col Feyenoord in questa stagione, confermandosi un punto fermo della formazione di Rutten.


De Rossi non potrà dunque stare tranquillo e dovrà occuparsi principalmente di Clasie. Speriamo di vedere festeggiare Capitan Futuro alla fine dei 90 minuti.

Inserisci la tua email e ricevi gratis tutte le news dell'AS Roma via email




1 Trackback & Pingback

  1. Roma-Feyenoord Europa League, diretta tv e streaming gratis Mediaset Premium - Roma Calcio

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*