Roma-Feyenoord infinita ma Rotterdam non ha intenzione di pagare

Roma-Feyenoord

Roma-Feyenoord infinita ma il sindaco Aboutaleb mette le cose in chiaro.


Continuano le parole e le discussioni dopo le rappresaglie avvenute la notte prima del match di Europa League tra Roma e Feyenoord. La follia degli ultras olandesi ha portato, e sta portando, inevitabilmente tante polemiche, oltre che danni. Da mercoledì sera, infatti, i tifosi del Feyenoord, prima a Campo de’ Fiori e successivamente a Piazza di Spagna, sono stati la causa di molti danni, anche costosi nella capitale. Dopo Roma-Feyenoord, si fa il resoconto dei danni avvenuti nel giro di 12 ore. Monumenti scheggiati, strade imbrattate, auto, motorini e cassonetti presi di mira dai vandali olandesi. Milioni di euro di danni, così, i pm antiterrorismo della Procura di Roma hanno avviato accertamenti sui disordini e i danni “irreparabili” alla fontana del Bernini, mentre la Questura vaglierà le 10 ore di filmati ripresi dalle telecamere. Uno sconcerto, così si è espressa Annamaria Cerioni, responsabile del servizio restauri della Soprintendenza Capitolina ai Beni Culturali: “Si tratta di un danno rilevante, oltre che di un oltraggio a un’opera d’arte straordinaria. Un danno grave anche perché permanente, dal momento che quando un’opera come questa viene danneggiata, non tornerà più come prima“.


E’ scontro, però, su chi dovrà pagare. Come riporta Il Messaggero, infatti, nella telefonata avvenuta tra il sindaco di Roma Marino e il sindaco di Rotterdam Ahmed Aboutaleb, gli olandesi hanno voluto precisare come non siano disposti a pagare i danni fatti dai vandali accorsi a Roma, in occasione di Roma-Feyenoord. Queste le sue parole: “La città di Rotterdam ha accolto con orrore la notizia del comportamento riprovevole di una parte dei tifosi del Feyenoord. Naturalmente siamo disposti a offrire la nostra collaborazione per rintracciare individui che abbiano commesso illeciti. I tifosi hanno abusato in modo incredibile dell’ospitalità che avete rivolto loro e hanno danneggiato la Sua meravigliosa città. Con il loro comportamento hanno terrorizzato gli abitanti di Roma. Come sindaco di Rotterdam voglio esprimere a nome di tutti i cittadini il nostro sostegno a Lei come sindaco e alla città eterna tutta. Naturalmente siamo disposti ad offrire la nostra collaborazione per rintracciare individui che abbiano commesso illeciti. Hanno dato mostra di un comportamento assolutamente inaccettabile. Un augurio e un incoraggiamento solidale a lei e a tutta la città nell’affrontare le conseguenze di questo triste episodio”.

Parole di comprensione, come è normale che sia. Ma adesso i soldi chi li mette? E ora il ritorno del match, previsto per il prossimo 26 febbraio, sarà una serata ad alto rischio. Di Roma-Feyenoord probabilmente ne continueremo a sentire parlare a lungo. Un Roma-Feyenoord che ha distrutto un’intera città, o forse due. Una sconfitta per il calcio italiano, olandese e per il calcio in generale.

Inserisci la tua email e ricevi gratis tutte le news dell'AS Roma via email




Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*