Destro risponde a Dybala, Palermo-Roma 1-1

Destro

La Roma esce dal Barbera con un solo punto e forse, dalla prestazione che ne è uscita, bisogna ritenersi fortunati. Match che ha mostrato ancora una volta come la Roma sia in difficoltà, quando viene messa sotto pressione. La giustificazione delle assenze di Nainggolan, De Rossi, Gervinho, Keita, Manolas, Maicon e Totti dal campo, non può bastare. Infatti, pur non avendo molti giocatori a disposizione, la Roma può vantare comunque una squadra di grande valore.


Dov’è finita la rabbia della Roma? Rudi Garcia scende in campo col solito 4-3-3, con in difesa Florenzi (al posto di Maicon), Astori, Yanga-Mbiwa, Holebas, a centrocampo Pjanic, Strootman ed il giovane Paredes, che non è sicuramente Nainggolan, e in attacco, invece, Iturbe e Ljajic ai fianchi di Mattia Destro. Primo tempo da buttare via, come al solito, in quanto non solo i giallorossi sono capaci di prendere gol dopo due minuti dal fischio d’inizio – Dybala si conferma un giovane di grande prospettiva – ma non riescono a creare neanche un azione degna di questa squadra. Nessun taglio e nessuna verticalizzazione, che fino a qualche tempo fa, scombussolavano le difese avversarie e risultavano molto efficaci. Unica “occasione” giallorossa, quando Ljajic semina il panico, facendo fuori qualche avversario e tagliando la difesa, serve un pallone d’oro per Destro che, clamorosamente, non riesce a bloccare. Nel secondo tempo, invece, è il solito contestatissimo Mattia Destro a portare l’equilibrio tra le due squadre, segnando un gol di rapina. Quando, però, doveva esserci una reazione forte, ciò non è avvenuto e invece che accelerare, i giallorossi hanno tirato il freno a mano. Questo non è concepibile per una squadra che lotta per il titolo.


Iturbe non convince, Paredes prova a dare una mano, Destro è ad alternanza, Astori da incubo, Ljajic invisibile. Se questi fattori bastano per giustificare la prestazione dei giallorossi, bisogna soltanto attendere il match di stasera allo Juventus Stadium tra la schiacciasassi Juventus e il povero Verona, surclassato giorni fa dalla “Juventus B” con 6 gol in Coppa Italia. Che dire, ci vorrebbe un miracolo!

 

Inserisci la tua email e ricevi gratis tutte le news dell'AS Roma via email




Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*